«

»

gen 13

Nuova procedura bando ‘cloud per le pmi venete’

In riferimento al bando per la concessione di contributi alle pmi per l’accesso ai servizi digitali in modalità cloud computing (bando ‘cloud per le pmi venete‘), e a fronte delle impreviste difficoltà tecniche che hanno impedito il corretto svolgimento del click day, la Regione Veneto con apposito decreto che è stato pubblicato sulla pagina web http://www.regione.veneto.it/web/bandi-avvisi-concorsi/dettaglio-bando?_spp_detailId=2592597 ha deciso di variare parzialmente il bando e le relative modalità operative per la conferma, la sottomissione e l’invio delle domande.

 

In sintesi:

La domanda di ammissione al contributo, a pena di inammissibilità della stessa, sarà ora inoltrata in tre fasi:

PRIMA FASE: il soggetto proponente, a decorrere dalle ore 9.00 del 30° giorno successivo alla pubblicazione del Bando sul BUR, provvede alla propria registrazione alla piattaforma GIF di Veneto Innovazione S.p.a., società incaricata dell’Assistenza Tecnica nel presente Bando, raggiungibile all’indirizzo https://gifweb.venetoinnovazione.it/gifweb, e compila la domanda on line secondo la procedura informatizzata, in base alle istruzioni ivi indicate e la salva su proprio supporto informativo;

SECONDA FASE: a decorrere dalle ore 9.00 del 15 gennaio 2014 il soggetto proponente trasmette mediante posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo pmi@pecveneto.it (che nella fattispecie trattasi dell’indirizzo PEC di Veneto Innovazione) la domanda generata on line sul sito GIFWEB e già salvata su proprio supporto informativo;

TERZA FASE: il soggetto proponente appone sulla prima pagina della domanda di contributo, precedentemente trasmessa, la marca da bollo di importo pari a € 16,00, che andrà annullata con la data e la firma del legale rappresentante dell’impresa richiedente, nonché scansionata e salvata in formato pdf. Detta domanda dovrà essere firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa richiedente. Tale domanda di contributo, così scansionata e firmata, dovrà essere trasmessa a Regione del Veneto, a pena di inammissibilità, entro i 7 giorni successivi all’inoltro di cui alla fase 2, mediante posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo protocollo.generale@pec.regione.veneto.it (trattasi dell’indirizzo PEC dell’archivio generale di Regione del Veneto). Tale domanda dovrà in ogni caso, a pena di inammissibilità, pervenire entro le ore 24.00 del 28 febbraio 2014. Alla domanda di contributo l’impresa dovrà allegare in formato pdf i documenti obbligatori da Bando firmati ciascuno digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa, pena la non ammissibilità della domanda.

 

Le eventuali domande che, nonostante i malfunzionamenti ovvero a causa degli stessi, nella giornata del 7 gennaio 2014 e nei giorni seguenti sino alla nuova data fissata con il presente decreto, fossero state inoltrate sulla piattaforma Gif o trasmesse secondo modalità diverse da quelle indicate, saranno considerate come “non validamente trasmesse” e pertanto, dovranno essere ripresentate, secondo le nuove modalità previste con il presente provvedimento, a partire dalle ore 9.00 del giorno 15 gennaio 2014.

 

Per approfondimenti si rimanda al decreto e al bando pubblicati sul sito internet di Regione Veneto: http://www.regione.veneto.it/web/bandi-avvisi-concorsi/dettaglio-bando?_spp_detailId=2592597

 

Share Button

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*