«

»

mar 18

Un software che riduce il costo del cloud computing

Un software sviluppato da due ingegneri dell’Università di Stanford potrebbe servire ad aumentare l’efficienza dei data center che rendono possibile il cloud computing, e quindi contribuire a ridurne i costi.

L’applicativo si chiama Quasar, e funziona “suggerendo” in tempo reale a migliaia di server organizzati in cloud computing come distribuire in modo efficiente il carico di lavoro, arrivando a triplicare l’efficienza dei cluster di server.

Finora, i data center hanno affrontato i picchi di carichi di lavoro con un eccesso di capacità, ma adesso con l’esplosione del fenomeno cloud computing, il problema si sta sempre più acuendo, rendendo necessaria la ricerca di soluzioni più efficaci. In questa direzione opera Quasar, capace ad esempio di raccomandare “il numero minimo di server necessario per ogni applicazione e quali possono essere meglio eseguite da un server multitasking“.

 

–> La notizia sul sito della Stanford University (in inglese)
–> La notizia sul sito de Il Sole 24 Ore

 

 

Share Button

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*